Presentazione del libro “Lettere a Yves Saint Laurent”

25 Giu

Quando si prende in mano per la prima volta il libro di un’importante artista della moda come poteva essere Yves Saint Laurent, non si sa mai cosa ci si potrebbe aspettare. “Lettere a Yves Saint Laurent” di Pierre Bergé rappresenta un caso particolare. Subito dalla forma ci accorgiamo di avere di fronte un libro insolito, un epistolario, una raccolta di lettere che Pierre Bergé, compagno di vita e di lavoro dello stilista, scrive a Yves Saint Laurent dopo la sua morte. Pierre Bergé racconta in queste pagine la vita di un uomo, un’artista che ha cambiato per sempre il mondo della moda. Leggendo tra le righe di questo libro possiamo indagare gli aspetti più segreti della sua vita, riuscendo a scorgere l’uomo che c’era dietro al mito, un uomo che coltivava numerose passioni come l’arte e la musica classica, ma che dietro al suo talento celava anche la sua fragilità e le sue debolezze legate alla dipendenza da droga e alcol. Queste lettere raccontano anche di una storia d’amore, forse non troppo convenzionale, ma sicuramente autentica che lega Pierre Bergé e Yves Saint Laurent per oltre cinquanta anni. Questa storia nata dal loro rapporto di lavoro è stata continuamente alimentata dalla loro passione per l’arte e per la cultura, due aspetti imprescindibili dal mondo della moda che ha sempre fatto da cornice alla loro vita. Yves Saint Laurent si è sempre considerato più un artista che uno stilista, lui diceva che bisognava essere degli artisti per creare la moda anche se di per sé la moda non è un arte; non gli piaceva essere mescolato agli altri sarti della sua epoca, la sua moda non voleva essere solo un’opera estetica, ma voleva cambiare la società, ispirandosi alle più grandi icone come Chanel, Schiapparelli e Vionnet, ha creato una moda che non solo rendeva libere le donne, ma che dava a loro il potere.Queste lettere sono state scritte da Pierre Bergé per attenuare il vuoto e l’assenza lasciate dalla morte del suo compagno, ma costituiscono per noi un’importantissima fonte per scoprire che dietro alla figura di uno dei più grandi solisti dell’haute couture del ‘900, c’era un uomo che amava l’arte, la musica e la letteratura e che attraverso la sua opera è riuscito a cambiare, almeno in parte, il mondo e la società a cui è appartenuto e quella a seguire.

Alberto Fiorani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: