INTRAMONTABILI DETTAGLI DI STILE-IL FOULARD

23 Lug

Esistono accessori che sono essenza della moda stessa. Il foulard, la cui origine si perde nella storia dell’uomo, e` sicuramente uno di questi. Che sia a righe, a pois, o a fantasie geometriche il fazzoletto di stoffa da un tocco di eleganza a chi lo indossa, forse per quella sua capacita` di donare un allure raffinata anche se abbinato all’abito più semplice. Legato sotto al mento ad incorniciare il viso, riporta alla mente lo splendore di dive come Audrey Hepburn, Greta Garbo o Jacqueline Kennedy. Indossato alla corsara o portato come turbante, da un look anni 70′; piccolo e annodato al collo da subito un aria bon ton. Il foulard e` dunque un vero e proprio dettaglio di stile, che mai come questa estate ha fatto parlare di se`. C’era da aspettarselo, le passerelle della moda internazionale, hanno già annunciato per tempo il tormentone estivo, ricoprendo di stampe foulard abiti, jupsuit, camicioni e persino occhiali e calzature. E già le fashion addicted di tutto il mondo, dispensando in rete consigli su come indossarlo, hanno decretato il successo di questo accessorio, portato come dettaglio tra i capelli, modello headband. Ma molteplici sono i modi in cui il foulard può arricchire un look. Hermès, il cui carré fa sognare le donne dal 1937 (anno in cui fu messo in commercio), propone ben 36 modi, con relative istruzioni, per annodarlo. Per Hermès il foulard non solo può coprire il capo o il collo, ma può anche trasformarsi in una pochette, in una sacca, in un top o in una cintura (tutte le istruzioni sono raccolte in una guida firmata dalla maison francese “Jouez con votre carré”). Dunque reinventare o reinventarsi con un semplice quadrato di stoffa, e` un gioco divertente, che può diventare, con un po’ di pratica, un vero e proprio segno di distinzione; a patto di non cadere nell’ossessione. Celebre il caso della famosa ballerina Isadora Duncan che nel 1937, morì strangolata, dopo che le frange del lungo foulard (che non mancava mai di indossare) rimasero impigliate nelle ruote dell’auto su cui viaggiava.

 Lombardini Valentina

Fonti

http://www.vogue.it/encyclo/moda/f/foulard

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: