Potugal on the road: 1° day

8 Ago

Il primo giorno di quest’avventura avviene nella città di Oporto, Porto in portoghese, la seconda città del Portogallo. Muoversi in una città nuova non è facile. ( è una buona scusa per spiegare il fatto che ci misi un’ora e mezza a trovare il mio ostello?!!) Ero impaziente di arrivare, incuriosita di vedere il dormitorio in cui avrei passato i successivi due giorni e di incontrare le persone con cui li avrei trascorsi. Mi accorsi sin da subito che alloggiare in un ostello era stata la decisione migliore. Appena entrata respirai aria di casa, di pace e di comunità. L’ostello si chiamava “ Rivoli Cinema Hostel”. Come si può avvertire dal nome era caratterizzato dalla presenza di varie locandine e gadget ispirati ai film più importanti nella storia del cinema.  Ogni stanza rappresentava un film, la mia era sfortunatamente “ Il Padrino”. Dico sfortunatamente perché il dormitorio di fronte al mio rappresentava “ E.T. L’extraterrestre” di Spielberg! Dopo avere lasciato lo zaino all’interno della camerata iniziai a visitare la città. Mi diressi verso il cuore della città, Praca da Libertà dove al centro si può ammirare la statua equestre di Dom Pedro IV , ( cercare chi è). Da qui mi imbattei in altre importanti piazze, tra le quali Praca do Municipio e Praca da Republica . Il tempo vola quando ti perdi in una città straniera. Mi accorsi che era sera inoltrata, e decisi di tornare in ostello dove, in terrazza, si era organizzato un concerto di musica portoghese. Feci la conoscenza con i miei due compagni di stanza: una ragazza canadese e un ragazzo argentino, i quali viaggiavano in giro per l’Europa da un paio di settimane. Ascoltare le storie di altri viaggiatori è sempre emozionante. Scoprire ed imparare a conoscere i loro paesi, la loro cultura. Capire che non sei l’unica a chiedersi qual è la propria strada.  “ La strada del santo, la strada del pazzo, la strada dell’arcobaleno, la strada dell’imbecille, qualsiasi strada. È una strada in tutte le direzioni per tutti gli uomini in tutti i modi.”

                       

Elena Usai

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: