Cortina d’Ampezzo: la Regina delle Dolomiti

16 Nov

Cortina d’Ampezzo comincia ad affermarsi come meta turistica ambitissima durante il ventennio fascista grazie ai bellissimi panorami. La moda sportiva che viene adottata dal bel mondo a Cortina diventa oggetto del desiderio quando i suoi protagonisti (come la principessa Maria José Savoia, Edda Mussolini ed Emilio Pucci) vengono fotografati durante gli eventi mondani e sulle piste. Già nel 1939 quindi il “visto a Cortina” assicura il successo di una moda: giacchine a doppio petto, maglioni a girocollo, pantaloni di foggia maschile, pellicce pregiate che continuano ad essere indossate nonostante la politica autarchica le scoraggiasse.Il rilancio come meta turistica avviene nel 1956, con le Olimpiadi invernali, le prime ad essere trasmesse in televisione: fu grazie a quest’evento che il paese diviene conosciuto in tutto il mondo e grazie alle sue frequentazioni eccellenti diventa il luogo simbolo della Dolce Vita. Celebrità dell’epoca come Brigitte Bardot, si fanno fotografare accrescendo ulteriormente nell’immaginario collettivo l’idea di Cortina come luogo esclusivo e lussuoso. A partire dagli anni sessanta anche l’industria cinematografica collabora alla promozione di Cortina: La Pantera Rosa, 007 – Solo per i tuoi occhi, per non parlare delle numerose commedie all’italiana, sono alcuni dei film in cui la regina delle Dolomiti fa da sfondo ma anche da protagonista. Il sistema moda, di conseguenza, investe nel territorio, ed è infatti in questo periodo che nascono boutiques lussuose come Moncler in grado di soddisfare una clientela esigente, che desidera passare l’inverno all’insegna non solo dello sport, ma anche dello shopping e della mondanità. Oggi, Cortina è ancora capace di attrarre grazie ai numerosi eventi sportivi e culturali, fonte di un turismo d’élite insieme alle gallerie d’arte e all’artigianato di altissima qualità. I grandi imprenditori italiani, quali Marzotto, Della Valle, Fendi, Benetton, Barilla, Montezemolo visitano spesso la valle con la famiglia. Anche la moda costituisce un richiamo per l’alta
società: Bulgari presenta le sue novità durante il torneo di polo su ghiaccio e nel 2011 si è svolta una Fashion Week cortinese per inaugurare la stagione invernale tra shopping raffinato, happening e aperitivi eleganti offerti proprio dai negozi di Corso Italia.La presenza di marchi di lusso costituisce un richiamo per l’alta società internazionale: in Corso Italia sono presenti negozi monomarca quali Ballantyne e Paul and Shark, ma soprattutto boutiques multimarca con prodotti di lusso (Le Noir, Kraler) e gioiellerie rinomate a livello mondiale come Chantecler e Granocchia Fine Art.L’enorme punto vendita Benetton presenta le collezioni in anteprima di una o due stagioni, per far sì che i consumatori possano essere all’avanguardia e l’azienda possa rilevare il successo o meno di un determinato capo.La boutique senz’altro più rinomata è Franz Kraler, un luxury multibrand store che vanta oltre 70 marchi internazionali, alcuni noti come Bottega Veneta, Balmain, Jimmy Choo e Salvatore Ferragamo e altri forse meno conosciuti ma di altissima qualità, soprattutto i marchi di pellicceria. Il punto vendita di Cortina, aperto nell’agosto 2004, e quello di Dobbiaco, ristrutturato nel 2009 e situato castello ex residenza estiva di Francesco Giuseppe, sono considerati tra i negozi più belli del mondo, grazie all’arredamento e alle vetrine, e spesso segnalati da importanti riviste quali Vogue e Vanity Fair. Kraler inoltre organizza eventi in occasione delle manifestazioni culturali e sportive come la Coppa d’Oro delle Dolomiti, l’Euro Chocolate e il festival Cortinametraggio.In conclusione Cortina d’Ampezzo si è imposta come mecca del turismo di lusso grazie agli splendidi panorami già nel secolo scorso, ma oggi è capace di mantenersi tale grazie alle iniziative prese anche dal mondo della moda, che sfrutta le risorse del paese per creare cultura e dare alla Regina delle Dolomiti un’aura da sogno.

Laura Dal Pont

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: